Il portale del software

Cancellazione accidentale dei dati?Non tutto č perduto…

di Iacopo Risi

La perdita dei file, eliminati accidentalmente spesso possono portare a situazioni drammatiche.
Eppure, chi ha un po’ di esperienza a basso livello di astrazione sui sistemi operativi moderni sa che i dati cancellati non hanno del tutto abbandonato il proprio personal...

La perdita dei file, eliminati accidentalmente spesso possono portare a situazioni drammatiche.
Eppure, chi ha un po’ di esperienza a basso livello di astrazione sui sistemi operativi moderni sa che i dati cancellati non hanno del tutto abbandonato il proprio personal. In molti casi possono essere addirittura recuperati anche se in assenza di backup.  

In genere, un sistema operativo, quando riceve un comando di cancellazione in realtà elimina il loro riferimento mettendo lo spazio occupato disponibile alla sovrascrittura. Fino a tale operazione in quella data area di memoria del disco fisso il file continuerà a persistere.
Per un difetto hardware le speranze del recupero fai-da-te sono praticamente nulle ed è consigliabile rivolgersi a laboratori specializzati dove si tenta il ripristino “pezzo per pezzo”.
In caso di perdita accidentale, invece, tra molte soluzioni in grado di recuperare dati, spiccano il commerciale R-Studio Datenrettung 4 e il freeware PC Inspector File Recovery. Il primo, in particolare, rappresenta uno dei più potenti software di recupero, in grado di riconoscere centinaia di formati, e di offrire gestioni avanzate per casi particolarmente difficoltosi, tenendo pur conto degli utenti alle prime anni.
Indipendentemente dalla scelta, in caso di perdita accidentale di dati è importante sospendere qualsiasi attività che possa comportare scrittura sul disco. Per questa ragione è sempre consigliabile avere già installato un software di recupero.




:: Nessun Allegato ::