Il portale del software

System Center Mobile Device Manager 2008

di Redazione

Il colosso di Bill Gates presenta un nuovo sistema per la gestione dei dispositivi mobili aziendali, mentre spinge i carrier Usa a offrire a basso costo i telefonini intelligenti basati sul suo Windows Mobile.

Il colosso di Bill Gates presenta un nuovo sistema per la gestione dei dispositivi mobili aziendali, mentre spinge i carrier Usa a offrire a basso costo i telefonini intelligenti basati sul suo Windows Mobile.

Il gigante di Redmond è determinato a conquistare anche il mondo del mobile aziendale, puntando al mercato in cui al momento il produttore del popolare BlackBerry, Research in Motion (Rim) è leader indiscusso.

Proprio oggi, infatti, nel corso del CTIA Wireless & Entertainment 2007, il Ceo di casa Microsoft, Steve Ballmer, presenterà un nuovo prodotto – battezzato System Center Mobile Device Manager 2008 (non certo il più breve e illuminante dei nomi) – destinato alla gestione (e al controllo) degli smartphone dell'impresa con sistema Windows Mobile 6. Si tratta in pratica di un programma che consentirà ai responsabili IT di amministrare i dispositivi portatili esattamente come si fa con la rete di Pc.

Si potranno caricare nuovi programmi simultaneamente su tutti gli apparecchi, ma sarà anche possibile – per esempio – bloccare l'uso delle fotocamere incorporate negli stessi, se e quando desiderato. Non ultimo, il sistema permette di accedere e scambiare i dati aziendali più sensibili in piena sicurezza attraverso una rete VPN (virtual private network) mobile, e provvede inoltre a cifrare e proteggere le e-mail e le altre informazioni salvate sui dispositivi portatili.

Un software che semplifica la vita degli amministratori delle reti, quindi, e che al tempo stesso permette anche un maggiore controllo sull'utilizzo degli smartphone dati in dotazione ai dipendenti.

Il nuovo prodotto, che sarà commercializzato nella prima metà del 2008 e sarà disponibile per tutti i dispositivi di carrier e produttori che incorporano il sistema operativo Windows Mobile, è una conferma della più ampia strategia di Microsoft. Il gigante di Redmond, come dimostra il recente lancio di Unified Communications, punta sempre di più ad accreditarsi come il soggetto che permette alle aziende di gestire al meglio i flussi di comunicazione in un universo in cui il lavoro è sempre più mobile.

Ma le novità mobili in arrivo da casa Microsoft non si esauriscono con il System Center. Grazie a un accordo con gli operatori telefonici americani, il colosso del software si prepara infatti a commercializzare gli smartphone che incorporano il suo OS a un prezzo tassativamente inferiore ai 100 dollari.

In questo caso la scelta di Microsoft rappresenta una sfida ad Apple, che in giugno ha lanciato il suo iPhone, al prezzo di 399 dollari. Infatti At&t ha già iniziato a offrire il modello Windows Mobile 3125 per 49,99 dollari, e un altro big del settore (di cui ancora non si conosce il nome) si appresta a seguirne l'esempio. "Nelle prossime settimane assisteremo a una significativa caduta dei prezzi di molti dei nostri telefoni", ha dichiarato Scott Horn, General Manager di Microsoft, confermando la volontà dell'azienda di rendere i suoi prodotti più accessibili e competitivi.

Durante l'anno fiscale 2007, conclusosi a giugno, Microsoft ha venduto 11 milioni di licenze per Windows Mobile: un aumento del 100 per cento rispetto al dato dell'esercizio precedente. Le previsioni dell'azienda per il 2008 sono di superare il tetto dei 20 milioni.

Per gentile conessione di visionpost.it

 




:: Nessun Allegato ::