Il portale del software

Oracle adotta Red Hat Linux Enterprise

di Domenico Nappo

La Oracle si muove nel mercato delle distribuzioni Linux e lo fa, diversamente dalle voci che riferivano un suo corteggiamento a Ubuntu, sempre con Red Hat.

Il leader mondiale dei database ha annunciato (PDF) che fornirà ai clienti enterprise il supporto per il sistema operativo Linux, così come per i suoi database, applicazioni e software middleware. Infatti, Oracle supporterà Oracle Unbreakable Linux, derivata direttamente da Red Hat Linux Enterprise e dal suo programma Unbreakable Linux. Diversamente dai clienti di Red Hat, che per avere il supporto per il fixing dei bug sono costretti ad aggiornare all'ultima versione rilasciata, le aziende utenti di Oracle Unbreakable Linux potranno avvalersi del supporto per le versioni correnti, future e passate del sistema operativo.

Le versioni di Unbreakable Linux e Red Hat Linux Enterprise saranno sincronizzate e le patch sviluppate da Oracle per il suo sistema operativo saranno immediatamente disponibili per RH e per il resto della comunità.

Inoltre, potranno avvalersi del programma di supporto di Oracle, che costa meno di 100 dollari all'anno, anche gli utenti Red Hat Enterprise e l'iniziativa non è rivolta soltanto agli utenti di software Oracle.

Gli attori del settore affermano che la proposta di Oracle sarà un ulteriore incentivo per l'adozione di Linux.

C'è da aggiungere, però, che Unbreakable Linux non è una distribuzione vera e propria, poiché viene senza sorgenti. Oracle afferma che il programma è esclusivamente di supporto e non di distribuzione Linux e quindi fornirà gratuitamente soltanto i binari.




:: Nessun Allegato ::