Il portale del software

IBM cita in giudizio Amazon per problemi di copyright

di Domenico Nappo

Può sembrare strano ma, secondo IBM, il complesso sistema di E-Commerce di Amazon infrange alcuni brevetti presentati all'inizio degli anni '90.

Da un comunicato stampa apparso sul sito dell'IBM si può leggere che Big Blue ha citato in giudizio Amazon per aver infranto dei brevetti di sua proprietà, alcuni depositati agli inizi degli anni '90.


I brevetti in questione riguardano prevalentemente le tipiche funzionalità che troviamo in un completo sistema di e-commerce quale è Amazon, come ordinare articoli attraverso un catalogo elettronico (US 5,319,542 - Ordering Items Using an Electronic Catalogue) o quello di presentare dei link all'utente a seconda del suo profilo e della sua navigazione (US 5,446,891 - Adjusting Hypertext Links with Weighted User Goals and Activities).

Sono anni che Amazon viene sollecitata a risolvere la questione dell'infrazione dei brevetti IBM ma, secondo quest'ultima, non c'è stata alcuna risposta né intenzione di collaborare.




:: Nessun Allegato ::