Il portale del software

DivX 6 - III Parte

di Amministrazione SOFTWARE.IT

Continua il nostro viaggio alla scoperta della nuova versione di DivX, che ancora una volta si rivela il codec migliore per appassionati e professionisti del video editing.

Dopo la presentazione delle nuove funzionalità e la valutazione generale sull'usabilità del prodotto, terminiamo oggi il nostro viaggio alla scoperta di DivX 6 con la prova pratica di compressione, ed il confronto con DivX 5.

Test qualitativo
Stando a quanto dichiarato da DivX Inc., la nuova versione del codec dovrebbe generare file più piccoli del 20-40%.

Abbiamo quindi rippato con le due versioni del codec alcuni minuti del DVD "Gangs of New York", per analizzare l'output, dapprima in modo empirico e quindi con DFR Analyzer.

Abbiamo impostato per entrambi i codec un bitrate di 1200, abilitando il profilo Home Theater, ed impostando in entrambi tutte le impostazioni in modo da ottenere la migliore qualità possibile.

Dal punto di vista della velocità, DivX 5 domina nettamente il nuovo codec: se il primo ha richiesto circa 30 minuti per ultimare l'operazione, DivX 6 ha concluso la codifica in 55 minuti (va comunque precisato che per DivX 5 la precisione maggiore è Slow mentre per la versione 6 si arriva fino ad Insane).

Inspiegabilmente le dimensioni dei file generati sono assolutamente uguali: 37,2 MB. Alla faccia del meno 20-40% sbandierato...

Dal punto di vista qualitativo invece le cose sono nettamente a favore della nuova versione 6: i contorni sono più netti, e gli artifizi tipici della compressione, come sfocature e quadratoni sono meno accentuati.

Sebbene sia davvero difficile valutare le differenze da semplici fotogrammi, ecco lo stesso frame codificato con due i due codec.

DivX 5



DivX 6



Notate in particolar modo il bavero dell'attore sulla destra, e il viso dell'uomo sullo sfondo a sinistra: mentre DivX 5 sfoca i dettagli, la versione 6 permette di distinguere più nettamente le pieghe dell'abito, ed i contorni della fascia.

Anche analizzando i file con DRF Analyzer viene confermata l'analisi empirica.

DivX 5



DivX 6



Il quantizer medio (valori bassi sono qualitativamente migliori) passa da 5.63 a 4.50: una differenza davvero notevole.

Conclusioni
Se DivX 5 è stato un salto generazionale rispetto alla versione 4, lo stesso non si può dire in questa occasione. DivX 6 è sicuramente un eccellente codec, e mantiene tutte le peculiarità del suo predecessore aggiungendo e migliorando alcuni aspetti (non ultimo la qualità della compressione) ma non è certo una rivoluzione.

Ad eccezione del formato DivX Media Format (le cui caratteristiche, ad eccezione dei menu interattivi, sono però offerte ormai da tempo anche da altri container, quali Matroska) non vi sono novità salienti, e DivX Converter è una applicazione buona solamente per convertire rapidamente qualche video da trasmettere via rete.

Da una major release come questa ci aspettavamo forse qualcosa di più che non una semplice riconferma di quanto già visto, ma il giudizio generale per questo codec rimane comunque eccellente.


:: Nessun Allegato ::