Il portale del software

TurboCAD 7 Professional

di Amministrazione SOFTWARE.IT

Yet Another CAD Software

Il mercato si sta affollando di moltissimi software per il CAD (Computer Aided Design). Tra la miriade di programmi che si affacciano su questa grossa fetta di mercato ve ne sono alcuni che finalmente sono in grado di competere con chi dapprima dominava incontrastato in vetta alle classifiche dei software universalmente riconosciuti. Nel nostro specifico caso, questo mercato veniva dominato fino a qualche anno fa da Autodesk, con il suo AutoCAD.

La domanda da porsi nel valutare la bontà di un prodotto CAD è sicuramente “cosa deve essere capace di fare per soddisfare le esigenze di chi lo utilizza?”. Il minimo che viene richiesto ad ogni software di CAD è che sia capace di produrre disegni tecnici che possano venir letti e compresi facilmente dai dipartimenti che si dedicano alla produzione e realizzazione dei progetti. Ovviamente questo non basta, soprattutto quando ci si deve scontrare con un colosso che già domina il mercato.

TurboCAD è sicuramente all’altezza della situazione, particolarmente per quanto riguarda il disegno 2D. E’ tuttavia capace di ottimi risultati nel campo del 3D, comprendendo una vasta gamma di tool, alcuni dei quali sono stati aggiornati in quest’ultima release 7.0. Le 70 nuove features e miglioramenti rispetto alla versione 6.5 sono sicuramente un punto a favore, tuttavia chiunque usi TurboCAD avrà tenuto conto della sua compatibilità con il leader di mercato: AutoCAD, in quanto è capace di aprire correttamente tutti i file in formato DWG di ogni versione di AutoCAD fino alla release 2000i. Questo permette a TurboCAD di competere sul piano funzionale, abbattendo la barriera della standardizzazione subita dal mercato esistente.

Per citare qualcuna delle nuove features possiamo dire che l’anteprima di stampa è stata notevolmente migliorata, per permettere il posizionamento del foglio di disegno in più modi. Così come accade in AutoCAD, questi layout sono accessibili tramite delle celle simili a quelle di excel, lungo la parte bassa dello schermo.

Per quanto riguarda il 3D, le opzioni di rendering per i modelli permettono adesso anche il rendering delle linee nascoste dalla prospettiva, così come adesso è possibile avere uno schema di Clipping piazzato dietro la Camera. L’applicazione di effetti di luce a oggetti 3D si ottiene adesso attraverso un oggetto “Light Object”, assente nelle precedenti versioni.

Parlando dell’interfaccia utente, riteniamo che il sistema di menù di TurboCAD avrebbe potuto essere più intuitivo. Ad esempio il menù “Insert” contiene oggetti come “Dimensions, Camera, Text, Arcs”. Questo è un dettaglio che può rappresentare un problema in quanto la classificazione non risulta naturale per chi ha studiato disegno architettonico o ingegneristico, anche se risulta incredibilmente più intuitiva per chi ha un background, per così dire, amatoriale.

L’unico dubbio che ci siamo posti è quello che TurboCAD 7 possa non essere un upgrade significativo rispetto alla sua precedente versione. Se siete nuovi al CAD, potete considerare TurboCAD come una buona opzione alternativa rispetto a AutoCAD LT 2002 di Autodesk, visto che costa la metà ed ha più o meno la stessa ricchezza di caratteristiche.


:: Nessun Allegato ::